HALLOWEEN, A TRIONFARE SARANNO ZUCCA E CARCIOFI

Pumpkin soup puree with seeds and wooden background.

MONSUMMANO TERME. Non solo i classici dolcetti a forma di teschio o le torte ripiene, quello del 2017 secondo gli esperti sarà un Halloween all’insegna degli ingredienti della dieta mediterranea riadattata al tema della celebre festività anglosassone. L’81% degli chef stellati e dei food blogger ne è convinto, ad imporsi quest’anno saranno i primi piatti con la zucca, le verdure e gli ortaggi di stagione

INGREDIENTI IMPRESCINDIBILI. Esistono degli ingredienti chiave quando si parla di menù di Halloween. Primo fra tutti la zucca (87%), alimento fondamentale per quasi la totalità dei piatti creati per questa festività, sempre in grado di sposarsi alla perfezione sia con i primi che con i secondi. Appena dietro troviamo la pasta (66%) e il riso (62%): prodotti perfetti per creare piatti tipici della dieta mediterranea ma anche specialità festive. Ideali per la serata di Halloween sono gli spaghetti al nero di seppia e il riso venere perché con il loro colore danno un tocco di mistero a qualsiasi ricetta. Grande spazio si ritagliano anche le verdure come i carciofi (59%) e gli ortaggi come le carote (57%), i peperoni (46%), e i pomodori (38%). Si tratta infatti di alimenti che, oltre a poter essere considerati un piatto a sé, sono in grado di valorizzare e dare un tocco di colore importante a qualsiasi tipo di piatto. A chiudere la classifica la carne rossa (33%) e il pesce (29%), materie prime di base quando si parla di secondi piatti. In particolare la carne rossa, lasciata molto al sangue, diventa una portata perfetta per celebrare questa festività.

I PIATTI PIÙ GETTONATI. Parlando di antipasti ad imporsi saranno le crostatine (57%) e gli sformati di zucca (48%), le bruschette con crema di zucca e noci (42%), le torte salate (34%) e le pizzette (29%). Dai teschi ai ragni passando per le mummie e le dita mozzate, con questi piatti è facile dare libero sfogo alla fantasia e creare pietanze dai richiami lugubri e terrificanti. Per quanto riguarda i primi piatti invece a farla da padrone saranno gli spaghetti (68%)  e il riso  venere (55%), con una varietà di ricette davvero ampia. Fra quelle più gettonate spiccano gli spaghetti al nero di seppia accompagnati da pesto di carote o crema di zucca, le penne e le lasagne con la zucca, gli gnocchi di carote, il riso di zucca e gorgonzola, il riso venere con crema di zucca e funghi. Anche in tema di secondi non mancano gli spunti interessanti con il manzo (62%), merluzzo (56%) e il nasello (47%) in prima fila. Dalle polpette di zucca ai filetti di merluzzo in salsa, dagli sformati alle frittate, ma anche parmigiane, timballi e soufflé di zucca. Per quanto riguarda i dolci invece è possibile davvero sbizzarrirsi, passando dai tortini (64%) ai cupcake (55%), dalle crostate (48%) ai biscotti (43%).

IL PARERE DELLO CHEF TORRETTA. “Il menù per Halloween non può che prevedere prodotti ‘ad hoc’, primo fra tutti la zucca– afferma Matteo Torretta, chef stellato del ristorante Asola di Milano-. É una festa che deve essere variopinta e variegata con la prevalenza di colori scuri, cupi e fumé e di sfumature di rosso e arancione. Il menù per questa festività deve comprendere portate tutte differenti fra di loro che offrano dei sapori dolci e decisi. Per Halloween è questa la mia proposta di menù: come antipasto una crema di zucca con capesante scottate e dei carciofi ripieni di foie gras, come primo un risotto con crema di barbabietola e delle pelli di tonno secche che con il calore del piatto sembrano quasi muoversi, come secondo una carne rossa come il manzo o il cervo molto al sangue con attorno della polvere di olive caramellate guarnite con delle erbe e con una vinaigrette di lampone, infine come dolce un soufflé marshmallow”.

 *condotto  su un panel di 80 esperti tra chef stellati e food blogger, attraverso un monitoraggio online sui principali social network, blog, forum e community per capire quale sarà la tendenza per il menù del prossimo Halloween.

30 ottobre  2017