RIENTRO DALLE VACANZE, PER RIMETTERSI IN FORMA 7 ESPERTI SU 10 CONSIGLIANO LA DIETA MEDITERRANEA

PCL_tornare_forma_dieta_mediterranea

 

Basta con digiuni e sfiancanti sedute in palestra. Per smaltire i chili presi durante le vacanze gli esperti consigliano di seguire i dettami della dieta mediterranea, un regime alimentare sano e leggero che aiuta a ritrovare la linea perduta.


Dopo serate danzanti a base si mojito, lunghi pranzi con amici e parenti e abbuffate di dolci e golosità ‘tipiche’, al rientro dalle vacanze gli italiani devono fare i conti con a bilancia. Secondo alcuni studi, in media sono due i chili che si ‘mettono su’ rilassandosi sotto l’ombrellone. Ma qual è il metodo migliore per perdere peso e farsi trovare in perfetta forma al rientro in ufficio? Per 7 esperti su 10 il segreto del successo è seguire con regolarità la dieta mediterranea. I vantaggi? Pochi grassi (81%), abbondanza di frutta e verdura di stagione (83%) e completezza dei nutrienti offerti (75%). Tra i piatti più consigliati dagli esperti insalate miste (85%), pesce crudo (82%) e verdure di stagione (77%), mentre assolutamente da evitare i condimenti eccessivi (79%) e gli alcolici (75%). Secondo chef e nutrizionisti il segreto per vincere la sfida con l’ansia da specchio sta nel preparare porzioni contenute e poco condite (73%), non lasciarsi attrarre da merendine e fast food (69%) e nella scelta di prodotti freschi e genuini (65%).

È quanto emerge da uno studio del Polli Cooking Lab, l’osservatorio internazionale creato dall’omonima azienda italiana, condotto elaborando i pareri di oltre 80 esperti tra chef e nutrizionisti a proposito del migliore regime alimentare da seguire smaltire i chili presi durante le vacanze.

“Le vacanze hanno modificato le nostre abitudini alimentari e sballato gli orari dei pasti abituali – afferma il dottor Luca Piretta, nutrizionista e gastroenterologo, specialista in Scienza della Nutrizione Umana all’Università La Sapienza di Roma –. Per questo è innanzitutto importante riequilibrare l’organismo dando degli orari giusti per riassettare il nostro orologio biologico. È importante quindi, una volta rientrati, mangiare frutta, perché dà vitamina A, e verdura di stagione, ricca di acqua con cui reidratare la pelle. Per perdere peso è consigliabile rispettare i dettami della dieta mediterranea che risulta essere un perfetto alleato dello stare in forma. Alcuni consigli pratici: è opportuno suddividere pasti in 5 momenti, ovvero colazione, spuntino a metà mattina e a metà pomeriggio a base di frutta e verdura in modo da favorire un consumo più basso di pasta e pane a pranzo e cena. Per i pasti principali consiglio di alternare la pasta e la carne o pesce tra mezzogiorno e sera. E soprattutto niente alcolici per almeno un mese, che hanno un apporto calorico alto. Come condimento basterà un cucchiaio a pranzo e a cena di olio extravergine di oliva, il miglior grasso da condimento perché contiene l’acido oleico, un acido grasso monoinsaturo che aiuta a tenere bassi i livelli di colesterolo, polifenoli, antiossidanti e omega 3”.

Proclamata dall’Unesco “Bene immateriale dell’umanità”, la dieta mediterranea non rappresenta solo un’eccellenza italiana capace di conquistare vip e attirare l’attenzione delle testate giornalistiche di tutto il mondo, ma anche il metodo migliore per perdere peso in vista della prova costume. Per l’81% degli esperti infatti rappresenta il regime alimentare più sano, adatto a tutte le tipologie di individui (78%), non espone a carenze nutrizionali (76%) ed è privo di particolari controindicazioni (75%). Da non sottovalutare anche l’aspetto del gusto: per 7 esperti su 10 infatti la dieta mediterranea è la più appagante dal punto di vista delle papille gustative.

A sottolineare il fenomeno delle diete al rientro dalle ferie è anche un recente sondaggio di Coldiretti, che ha rivelato che in media durante le vacanze prendono due chili di peso a causa degli stravizi delle vacanze estive. Anche gli chef sono unanimi nel riconoscere le qualità della dieta mediterranea come rimedio infallibile per tornare in forma. E’ di questo avviso lo chef Giorgio Broggini del Bistrot Brun Ora che afferma: “Il benessere e la salute passano anche attraverso una sana ed equilibrata alimentazione di cui la dieta mediterranea è un ottimo modello. Frutta e verdura, legumi, pesce e carne, olio di oliva, cereali sono i protagonisti di questo regime alimentare, ideale anche per rimettersi in forma, perché ricco di frutta, verdura, cereali, acidi grassi e omega3. Per questo scopo suggerisco una ricetta a base di pesce e verdure: piramide di tonno e branzino ai broccoli. Innanzitutto è necessario tagliare finemente 4 fettine di zenzero in salamoia, quindi sminuzzare un branzino e 320 grammi di filetto di tonno a cubetti di mezzo centimetro, condirli con succo di lime, 4 cucchiai dolio extra vergine di oliva, lo zenzero e insaporire con sale e pepe. Unire poi i broccoli alla tartare di tonno e mettere tutto nello stampo a piramide. Infine disporre tutto nel piatto a forma quadrata e decorare con uova di salmone, olio d’oliva e erbe aromatiche”.

Ma secondo gli esperti quali sono gli alimenti della dieta mediterranea ideali per perdere peso in vista della prova costume? Sulle tavole di chi vuole seguire correttamente la dieta mediterranea per perdere qualche taglia non possono mancare certamente i cereali (86%), seguiti sul secondo gradino del podio dal pesce (84%) e dalla verdura di stagione (76%). Chiudono la classifica la frutta (73%), i legumi (69%), l’olio d’oliva (67%), la pasta (64%) e il vino (61%), assunti tutti però nelle giuste proporzioni.

Secondo il dottor Piretta però non è corretto paragonare la dieta mediterranea a un regime alimentare utile solo a dimagrire: “La dieta mediterranea non nasce come una dieta dimagrante. La dieta mediterranea è un modello, uno stile di vita per vivere in salute. I dati in letteratura ci dicono che se ci avviciniamo di più alla dieta mediterranea beneficiamo, oltre alla diminuzione del peso, di molti vantaggi. Come la riduzione del rischio di incorrere in malattie cardiovascolari, tumori, Alzheimer, Parkinson e sindrome metabolica. Purtroppo negli ultimi anni i paesi del bacino mediterraneo si sono allontanati da questo modello al quale paradossalmente si sono avvicinati paesi che hanno più difficoltà a reperire gli alimenti di maggiore qualità come quelli scandinavi. Calibrare correttamente la dieta mediterranea ci permette quindi , oltre che si stare bene, di dimagrire”.

Ma per quali ragioni l’82% degli esperti ha indicato la dieta mediterranea tra la miriade di regimi alimentari proposti sul mercato? Oltre al determinante contributo per perdere peso in vista della prova costume, la dieta mediterranea porta con sé numerosi altri vantaggi: al primo posto la riduzione della possibilità di contrarre malattie, che deriva dal maggiore consumo di proteine vegetali rispetto a quelle animali (66%), seguita dalla riduzione dei grassi saturi a favore di quelli insaturi (64%) e dal consumo maggiore di carne bianca rispetto a quella rossa (61%).

Seguita da milioni di persone, la dieta mediterranea è diventato un vero e proprio stile di vita seguito dalle star internazionali per tenersi in forma. A dare il via alla tendenza è stata la Duchessa di Cambridge Kate Middleton che ha scelto di mangiare esclusivamente prodotti mediterranei provenienti dal Parco del Cilento. Ma non è tutto, anche sportivi di fama internazionale scelgono questa dieta per eccellere nella propria disciplina: primo fra tutti il campione di tennis Roger Federer ha recentemente rilasciato un’intervista alla tv svizzera in cui ha rivelato che per tenersi in forma segue la dieta mediterranea. Sulla stessa lunghezza d’onda la celebre Penelope Cruz; l’attrice spagnola ha confessato che con l’arrivo dell’estate per rimanere in splendida forma e per sfoggiare un fisico degno di bikini segue con dedizione proprio la dieta mediterranea: pasta, pesce azzurro, mozzarella di bufala campana DOP, carciofo bianco del sud Italia, olio d’oliva oltre ad altri prodotti tipici italiani.