Come preparare una Schichic secondo lo chef Dandini

Fotolia_41144820_Subscription_Monthly_XXLUn tempo si chiamavano gavette o schiscette, oggi va sempre più di moda chiamarle Schichic in quanto abbiamo sempre più a che fare con portavivande multifunzioni dall’anima tecnologica, dal design curato e dal contenuto ricercato.

Ma oltre alla forma, è fondamentale il contenuto della Schichic. Personalmente, ritengo che le cose più buone sono sempre le minestre maritate con le verdure: riso freddo e verdure, pasta e patate, pasta e fagioli, le polpette, il riso al salto…la cacio e pepe fredda del giorno dopo cosi come la pasta fredda con il tonno e la mitica fettina panata con l’insalata di pomodoro, i pomodori con il riso, l’insalata russa.

Mangiare meno, a volte, significa anche mangiare meglio. L’importante è mettere al primo posto il gusto e la qualità.

Comments are closed.